29 nov. si apre alle 15

Giorno dello sport

Giappone

Il 10 ottobre, giorno della cerimonia di apertura delle Olimpiadi di Tokyo del 1964, è stato designato come Giornata dello sport “Taiiku no hi” (体育の日) ed è diventato festa nazionale. Nel 2000 è fissato il secondo lunedì del mese di ottobre e nel 2020 è stato cambiato il nome come Giornata dello sport “Sport no hi” スポーツの日.
Nel 2023 si festeggia il 9 ottobre.
Lo scopo è “godersi lo sport, coltivare uno spirito di rispetto per gli altri e sperare nella realizzazione di una società sana e vivace”.

A proposito, nelle scuole giapponesi, una o due volte l’anno si tengono gare chiamate incontri atletici 運動会 (UNDO-KAI) o festival sportivi 体育祭 (TAIIKU-SAI). I tempi variano a seconda della scuola, ma la maggior parte si tiene a settembre-ottobre.

Si terranno vari eventi:
・podistica (50m corsa, 100m corsa)
・corsa della staffetta
・percorso a ostacoli
・treppiede per due
・rompere la palla riempita da coliandri
・mettere la palla nel canestro
・battaglia di cavalleria
・tiro alla fune (come nella prima foto)

danza popolare, danza originale
corteo in costume
battaglia tifosa, vince un gruppo più allegro e rumoroso

Vengono i genitori e parenti, vicini di casa con pranzo Bento, come pic-nic. Preparano i cibi nel contenitore di 3-4 scale, portano anche frutti e dolci. E a volte partecipano anche loro alla gara.

Questa è la foto di Tamaire, lanciare le palle e metterle nel ceste-canestro.
Mi ricordo che ognuno si doveva portare le palle fatte a casa.
Quindi c’erano vari tonalità del Rosso e bianco. Dentro, di solito si mette buccia di riso ma qualcuna con fagioli rossi. Qualcuna era stata riempita troppo e faceva male quando ci colpiva la testa, qualcuna era troppo leggera e non potevamo far arrivare fino al canestro ecc.

Per la dimostrazione della danza, che ballavamo con musica pop, la danza che abbiamo pensato da noi, abbiamo praticato tante volte nel caldo. Avevo detto in anticipo ai miei genitori dove avrò ballato nel cortile della scuola, così hanno preso il posto davanti a me e guardavano con la macchina fotografica.
Ora, alcune scuole non fanno girare video per la protezione dei privacy di altri bambini.

Una volta li ho chiesto di non venire perché non ero brava a correre ad ostacoli. Mi ha consolato dicendomi che c’erano persone più lente di me, ma siccome odio perdere, non ero per niente felice, e c’erano momenti in cui i bento=ceste del pranzo non aveva un buon sapore.
E’ un evento che riporta alla mente molti ricordi.

Di solito treppiede per due si corre con un genitore. Mio papà preparava da 2 settimane prima, facevamo esercizio ma forse perchè era sempre stanco per il lavoro la sua forza fisica non è durata fino al gol.

Ci sono eventi simili in Italia?
Continua ancora bel tempo, divertiamoci lo sport!

Giappone
AD
La Zacca -il calore della mano-

Commenti